Endodonzia

Endodonzia

 

L'endodonzia è il settore dell'odontoiatria che si occupa dell'endodonto, ovvero lo spazio che si trova all'interno del dente e che contiene la polpa dentaria.

La polpa dentaria, chiamata comunemente “nervo“, è un tessuto connettivo contenente arterie, vene, terminazioni nervose e cellule connettivali.

La terapia endodontica, detta anche devitalizzazione, si rende necessaria in presenza di carie profonda o a seguito di lesioni traumatiche con coinvolgimento pulpare.

Un'altra indicazione al trattamento endodontico è il ritrattamento canalare, il quale viene eseguito a seguito di una terapia mal eseguita o fallita. In questo caso il dente verrà riaperto, i suoi canali ritrattati e detersi e infine nuovamente otturati.

La chirurgia endodontica, invece, è l'intervento d'elezione quando risulta impossibile procedere ad una terapia canalare tradizionale.
Si effettua una piccola incisione sulla gengiva in prossimità dell'apice del dente e, una volta scoperta la radice, si provvede alla rimozione del granuloma e della porzione finale della stessa, terminando con l'otturazione dell'apice.
Questa procedura e la terapia endodontica vengono effettuate previa anestesia locale, mentre la stessa non è quasi mai necessaria nel caso di un ritrattamento endodontico.

Un dente cambia colore? Hai male al caldo o alla pressione? Hai un piccolo brufolino sulla gengiva che non guarisce in 14 giorni? Una radiografia di controllo è l'indicazione più consigliabile.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi